Serie B: incredibile match al PalaLUISS! Dopo un overtime vince Palestrina

  • 05/01/2017

ASD LUISS ROMA – PALLACANESTRO PALESTRINA 103-106 dts

Parziali: 30-26; 49-51; 79-68; 97-97.

ASD LUISS Roma: Faragalli 8, Pozzetti 13, Bristot ne, Miriello, Scuderi 29, Ramenghi 9, Faccenda, Bonaccorso 3, De Dominicis 20, Beretta 21. All: Paccariè.

Pallacanestro Palestrina: Rischia 10, G. Rossi 24, Molinari 6, Drigo 23, Pederzini 18, Serino 4, Brenda 1, Gagliardo 8, Rossi ne, Montanari 12. All: Lulli.

Partita al cardiopalma quella andata in scena ieri sera al PalaLUISS, dove la Pallacanestro Palestrina, in occasione della 14^ giornata di andata del campionato di serie B, si è imposta con il risultato di 106-103 sull’ASD LUISS dopo 45 minuti incredibili, giocati ad altissima intensità. La formazione universitaria ottiene così la quarta sconfitta consecutiva, al cospetto di una squadra che lotterà fino alla fine del campionato per le prime posizioni del girone C, ed è ora attesa dalla trasferta dell’8 gennaio in casa del Cuore Napoli Basket, seconda della classe.

Alla squadra di Coach Paccariè non sono bastate le eccellenti prestazioni di Andrea Scuderi, che ha chiuso la sua gara con 29 punti, 3 rimbalzi e 7 assist per un totale di 33 di valutazione, ed Eugenio Beretta, autore di una doppia-doppia fatta di 21 punti e 16 rimbalzi che gli sono valsi 36 di valutazione. Ottima la gara anche di Piero De Dominicis, autore di 20 punti conditi da 5 rimbalzi, e Simone Pozzetti che ha realizzato 13 punti.

CRONACA – La prima partita dopo la sosta natalizia parte con le due squadre ben organizzate in campo, e dopo 2’ il punteggio è di 5-5 con la LUISS a referto sempre con De Dominicis, mentre Rischia e Drigo vanno a referto per gli ospiti. Beretta segna una bellissima schiacciata, sul ribaltamento di fronte Pederzini realizza in pick&roll con Serino, poi arriva la prima tripla di Scuderi che vale il 12-10 per la LUISS. Ramenghi e la seconda realizzazione dai 6.75mt di Scuderi valgono ancora il +1 per gli universitari (18-17), Palestrina rimette il naso avanti con Drigo, ma i canestri dal pitturato di Ramenghi e Beretta consentono ai bianco blu di trovare il +3 al 7° costringendo Lulli al primo timeout del match: 22-19. Scuderi mette a segno la sua terza tripla personale (25-19), cui risponde subito Pederzini, ma il primo canestro del match di Pozzetti tiene la LUISS sul +6 a 80’’ dalla prima sirena: 27-21. Rischia fa il pieno ai liberi, poi i due Capitani realizzano due triple e il primo quarto si chiude sul 30-26 in favore della LUISS.

Palestrina trova il pareggio subito grazie a Pederzini e Rossi (30-30), ma la formazione universitaria tira con buone percentuali da tre e questa volta sale in cattedra Pozzetti che realizza il nuovo +3: 33-30 al 12°. Gli arancio verdi ritrovano il vantaggio ancora con i canestri di Rossi e Pederzini (33-37), ma di nuovo Pozzetti dalla lunga distanza consente alla LUISS di restare a stretto contatto al 14°: 36-37. La partita procede con un’intensità elevatissima, Rossi e Beretta si rispondono con due triple, poi Scuderi tira fuori dal cilindro il suo 13° punto personale che vale il +6 (46-40), poi la panchina predestina protesta prima del minuto di sospensione richiesto da Lulli e il duo arbitrale opta per un fallo tecnico. La LUISS ne approfitta nel migliore dei modi con il libero realizzato da Pozzetti e un canestro da sotto le plance di Beretta che porta i ragazzi di Paccariè al massimo vantaggio al 17°: 49-40. Palestrina però reagisce bene e con Serino e Rossi ritorna ad un possesso di distanza dai ragazzi bianco blu: 49-46 a 100’’ dal rientro negli spogliatoi. Drigo dalla lunga distanza permette agli uomini di Lulli di impattare sul 49-49. Il canestro finale di Pederzini manda tutti al riposo sul 51-49 in favore degli ospiti.

Al rientro in campo la LUISS ritrova subito il vantaggio grazie all’ennesima tripla di Scuderi (4/5), ma Rischia risponde con la stessa moneta per la parità al 22°: 56-56. Scuderi e 5 punti consecutivi di De Dominicis consentono alla formazione universitaria di allungare al 24° minuto: 65-58 e timeout della panchina ospite. La partita si accende dopo un fallo tecnico fischiato a Drigo, Palestrina non si disunisce e proprio con il numero 10 resta ancorata al match: 68-62 al 26°. Scuderi vola in contropiede a realizzare il +8 (70-62), Rossi dall’altro lato va a canestro dalla lunga distanza, ma Ramenghi e De Dominicis confezionano il massimo vantaggio del match: 74-65. Molinari mette a referto i primi punti della sua gara (74-68), poi i liberi di Ramenghi e Bonaccorso permettono alla LUISS di trovare la doppia cifra di vantaggio con cui si chiude il terzo quarto: 79-68.

Dopo un minuto di gioco Gagliardo trova la tripla che vale il -8 (79-71), poi Lulli protesta per un fallo e gli arbitri assegnano il terzo tecnico dell’incontro ai danni di Palestrina e Faragalli confeziona il nuovo +10 ai liberi: 81-71. Palestrina non si lascia deconcentrare dalle decisioni arbitrali e con Montanari e Drigo ritorna a 5 lunghezze di distanza dai capitolini: 81-76 al 32°. Il match si gioca in un clima incandescente e Rossi trova un’incredibile tripla che vale il -2 (81-79), ma la LUISS sul ribaltamento di fronte riesce a liberare l’area per Beretta che schiaccia: 83-82 al 34°. Molinari, Rossi e Montanari, sostenuti dall’incessante tifo dei propri tifosi, riportano Palestrina avanti di due possessi (83-87) costringendo Paccariè ad un minuto di sospensione a metà quarto. I ragazzi universitari ritrovano la parità grazie a Scuderi che incrementa il suo score personale (25):  87-87 a 3’ dal termine. Faragalli riporta i suoi in vantaggio dopo minuti di difficoltà (90-89), poi Beretta e Montanari impattano ancora sulla parità a 60’’ dalla sirena: 92-92. Beretta e ancora Rossi segnano dall’area piccola (94-94) e con 24’’ ancora da giocare Coach Paccariè decide di parlarci su per un minuto in vista dell’ultima azione di gioco. Negli ultimi secondi accade di tutto, Scuderi realizza il 96-94, poi Montanari mette a segno la tripla del 97-96 a 2’’ dal termine, ma gli arbitri fischiano un fallo tecnico a Pederzini e Pozzetti realizza il libero che vale il 97-97 finale con cui si va quindi al supplementare.

L’overtime conferma il ritmo elevatissimo dei precedenti 40’ e Palestrina con Drigo trova il +3 al 43°: 99-102. De Dominicis e Scuderi permettono alla LUISS di ritornare avanti (103-102), gli arbitri poi espellono sia Rossi che Ramenghi, e Drigo firma il nuovo vantaggio arancio verde: 103-104 a 30’’ dalla fine. Rischia dalla lunetta sigla il +3 a 21’’ dalla sirena del supplementare (103-106), la LUISS prova a trovare il canestro per porta la gara almeno al secondo overtime, ma non ci riesce e Palestrina espugna così il PalaLUISS.

Danila Di Biase

ASD LUISS