Serie B: la LUISS lotta ma vince Napoli

  • 09/01/2017

CUORE NAPOLI BASKET – ASD LUISS ROMA 73-62

Parziali: 27-20; 44-33; 60-48.

Cuore Napoli Basket: Rappoccio 3, Murolo, Barsanti 16, Malfettone ne, Mastroianni 13, Ronconi 2, Erra ne, Maggio, Visnjic 20, Nikolic 19. All: Ponticiello.

ASD LUISS Roma: Faragalli 6, Pozzetti 18, Bristot, Miriello, Sanguinetti 2, Faccenda 6, Bonaccorso 13, De Dominicis 8, Beretta 9, Sorrentino ne. All: Paccariè.

E’ andato in archivio il girone d’andata dell’ASD LUISS che in occasione della 15^ giornata del campionato di serie B ha ceduto con il risultato di 73-62 al Cuore Napoli Basket. La partita andata in scena a Napoli ha visto i giocatori mettere in campo una grande intensità difensiva, marchio di fabbrica di entrambe le formazioni: lo spettacolo ne ha probabilmente risentito, ma i presenti hanno sicuramente potuto apprezzare una prestazione di grande carattere, che al termine dei 40’ ha premiato i padroni di casa.

Per la LUISS, che resta così a quota 16 punti nel girone C (con una partita da recuperare, nda), contro i 26 di Napoli che si conferma la seconda forza del campionato, da registrare i 18 punti di Pozzetti e i 13 di Bonaccorso, mentre per i napoletani sono stati 4 gli uomini in doppia cifra: Visnjic (20), Nikolic (19), Barsanti (16) e Mastroianni (13).

Prima della palla a due, Antongiulio Bonaccorso è stato omaggiato di una targa dal Presidente del Cuore Napoli Basket per i suoi trascorsi con la maglia della società napoletana negli anni delle attività giovanili.

CRONACA – Pozzetti e Beretta permettono alla LUISS di portarsi sul +5 dopo 2’ di gioco (2-7), con la LUISS che con grande intensità difensiva crea problemi all’attacco partenopeo, bravo poi a ripartire in contropiede per la schiacciata di Nikolic che vale il -3: 4-7 al 3°. Pozzetti realizza la sua seconda tripla personale, ma Barsanti sul ribaltamento di fronte fa lo stesso, poi Napoli recupera in difesa e Nikolic confeziona un gioco da tre punti che vale la parità dopo 4’ di gioco: 10-10. Arriva dunque il primo vantaggio dei padroni di casa con l’esperto Visnjic che segna un’altra tripla, ma la LUISS risponde subito e grazie a Bonaccorso e De Dominicis torna avanti (13-14) costringendo Ponticiello al primo timeout della gara. Bonaccorso realizza ancora per la LUISS, ma Barsanti e Mastroianni confezionano un break di 4-0 che vale il nuovo sorpasso: 20-16 al 7°, con minuto di sospensione stavolta richiesto da Coach Paccariè. Pozzetti dalle plance realizza il 10° punto della sua partita, ma Visnjic risponde con la stessa moneta e il vantaggio partenopeo resta invariato a 80’’ dal termine del primo quarto: 22-18. Beretta segna dal pitturato, ma Napoli con Ronconi e Barsanti (gioco da 3 punti) riesce a portarsi sul 27-20 con cui si chiude il primo quarto.

Ci vogliono più di 90’’ per vedere il primo canestro della seconda frazione, e a realizzarlo è Beretta con un delizioso fade-away dalla media distanza (27-22), seguito da De Dominicis che è bravo a catturare un rimbalzo in attacco e ad insaccare il -3 al 12°: 27-24. Napoli reagisce però nel migliore dei modi con Rappoccio che realizza dai 6.75: 30-24 per gli azzurri dopo 4’. La LUISS per tre minuti trova la via del canestro solo con un libero di Faragalli, troppo poco per Paccariè che decide di parlarci su per un minuto: 32-25 a metà quarto. Si continua a segnare poco e il +7 di Napoli resta invariato, fino al canestro di Faccenda che consente agli universitari di portarsi sul -5 quando mancano 3’ al termine della frazione: 34-29. Napoli approfitta di errori offensivi dei capitolini, e con i liberi di Nikolic ed un contropiede di Matroianni trova il +11 a 1’ dalla fine (40-29), ma Capitan Faragalli si sblocca al momento giusto con una tripla che vale il -8: 40-32. Barsanti ruba palla a metà campo e segna il nuovo +10 (42-32), Beretta fa 1/2 dalla lunetta, ma Miriello commette fallo sullo stesso Barsanti a 3 decimi di secondo dal termine, e il numero 9 partenopeo dalla lunetta fa 2/3 mandando tutti al riposo sul 44-33.

Al rientro dagli spogliatoi nei primi 2’ segnano solo Nikolic e Sanguinetti e il Cuore Napoli resta sul +11 (46-35), poi lo stesso giovane serbo realizza un gioco da tre punti (fallo e canestro) e i napoletani allungano sul +14 al 23°: 49-35. Pozzetti prova a scuotere i luissini, ma Visnjic e Mastroianni tengono Napoli a debita distanza al 26°: 55-39. Si segna con il contagocce, lo fa prima Bonaccorso con una tripla (55-42), poi Faragalli a cronometro fermo per il -11 LUISS: 55-44 al 29°. Nell’ultimo minuto Napoli va a canestro con 5 punti consecutivi di Visnjic, gli universitari con Faccenda e Pozzetti e il terzo quarto si chiude sul 60-48 in favore di Napoli.

La LUISS torna sotto la doppia cifra di svantaggio grazie a Faccenda e Bonaccorso (60-52), ha l’occasione con Pozzetti di ridurre ancora il divario ma la sua tripla non va a bersaglio, cosa che accade invece a Barsanti che ristabilisce un buon margine di vantaggio per Napoli: 63-52 al 32°. Ancora Bonaccorso e Pozzetti riaprono la gara quando mancano 7’ alla sirena finale (63-56), Napoli è imprecisa al tiro, Faragalli subisce fallo e va in lunetta per tre volte fallendo tutte le occasioni, quindi i padroni di casa dall’altro lato sbagliano tre possessi consecutivi e Bonaccorso a metà frazione sigla il -5: 63-58. La formazione di Paccariè difende bene, ma Napoli è fortunata a trovare il canestro con Nikolic (passaggio sbagliato di Maggio che rimbalza sulla base inferiore del canestro e arriva nelle mani del giovane azzurro, nda) che vale il nuovo +7 (65-58), poi De Dominicis dal pitturato realizza il -5 a 200’’ dal termine del match: 65-60. La LUISS fallisce molte occasioni utili per avvicinarsi ulteriormente ai padroni di casa che invece vanno a referto con i liberi di Mastroianni (67-60). Succede poco altro: la formazione universitaria ci prova fino alla fine ma Napoli gestisce bene il vantaggio e la gara si chiude sul 73-62 finale.

Danila Di Biase

ASD LUISS