Serie B: la LUISS batte Cefalù nello scontro diretto per i playoff!

  • 11/02/2017

ASD LUISS ROMA – ZANNELLA CEFALÙ 69-53

Parziali: 19-13; 42-22; 55-35.

ASD LUISS Roma: Faragalli 12, Pozzetti 14, Sanguinetti ne, Scuderi 16, Faccenda, Marcon 13, Bonaccorso 2, De Dominicis 2, Beretta 10, Di Fonzo. All: Paccariè.

Zannella Cefalù: Biordi 1, Paparella 10, Malagoli 8, Brusca ne, Paparella 5, Florio 2, Mollura 15, Sodero 8, Tinto 2, Terrasi 2. All: Ciaboco.  

Conquista la vittoria l’ASD LUISS Roma che al PalaLUISS batte con il risultato di 69-53 la Zannella Basket nel 20° turno del campionato nazionale di serie B. Un successo che vale doppio per la formazione di Coach Paccariè per aver ribaltato anche il risultato della gara d’andata, portandosi quindi in vantaggio nello scontro diretto contro i siciliani. Con questo successo la LUISS sale a quota 22 punti e si conferma al 6° posto in classifica.

Una bella partita quella disputata dagli universitari che hanno fatto della difesa il punto di forza, concedendo solo 22 punti a Cefalù nel primo tempo, mettendo in difficoltà gli ospiti che hanno chiuso la partita con il 24% al tiro dal campo. Per la squadra luissina sono stati 5 i ragazzi andati in doppia cifra, con Scuderi che ha realizzato 16 punti, Pozzetti 14, Marcon 13 (+8 rimbalzi), Faragalli 12 (+7 assist) e Beretta 10 conditi da 14 rimbalzi, per l’ennesima doppia-doppia della stagione.

CRONACA – Inizia bene la gara della LUISS che dopo 2’ di gioco si porta sul 7-2 grazie ai canestri di Faragalli, Scuderi e Pozzetti. De Dominicis incrementa il vantaggio degli universitari, poi per qualche minuto le due squadre non si sbloccano, e ci pensa Paparella con due liberi a riportare Cefalù a canestro: 9-4 a metà frazione. La LUISS non segna e gli ospiti ne approfittano per passare in vantaggio con Mollura e Paparella: 10-11 all’8°. I liberi di Marcon e un canestro in terzo tempo di Scueri riportano avanti la LUISS (14-11), Santiago Paparella, all’esordio dopo 3 anni di inattività, realizza il -1 (14-13) ma arriva la prima tripla stagionale di Marcon e due liberi ancora di Scuderi che valgono il +6 con cui si chiude il primo quarto in favore dei romani: 19-13.

Per i primi tre minuti della frazione il risultato resta invariato, e ci pensa Beretta, prima dalla lunetta poi con un gancio, a sbloccare la situazione: 23-13 al 14°. Scuderi in contropiede vola a realizzare il +12 subendo anche fallo e costringendo quindi Ciaboco al primo time-out del match sul 25-13 in favore della LUISS. Cefalù non riesce a segnare, e i ragazzi di Paccariè allungano sul +16 grazie ai liberi di Capitan Faragalli (3/3) che valgono il 29-13 a metà frazione. Paparella sblocca i suoi mettendo a segno un’altra tripla, ma Faragalli sul ribaltamento di fronte è ancora chirurgico ai liberi e poi Pozzetti realizza dai 6.75 il canestro che vale il +18: 34-16. I siciliani provano a restare a contatto, ma la LUISS gioca una bella pallacanestro ed è determinata a conquistare i due punti in palio, quindi con una difesa asfissiante rende difficile la vita all’attacco degli ospiti, e nella propria metà campo trova il canestro con Scuderi e Beretta, toccando il +22 a meno di 1 minuti dal rientro negli spogliatoi: 42-20. Con il canestro finale di Beretta si è quindi andati al riposo sul 42-22 in favore degli universitari.

Mollura e Tinto provano a riaprire la gara, ma la LUISS continua a difendere nel modo migliore, pur non riuscendo a finalizzare in fase offensiva: 44-26 al 24°. Con un altro canestro di Mollura (gioco da 3 punti) e con l’imprecisione al tiro, Coach Paccariè sul +15 per i suoi decide di parlarci su per un minuto per bloccare l’inerzia in favore di Cefalù dopo 5’ di gioco. La formazione luissina reagisce nel migliore dei modi con una 5 punti di Pozzetti e un contropiede di Marcon che valgono il nuovo +22 al 26°: 51-29. Mollura dalla lunga distanza realizza il -17 (51-34) ma Faragalli mette a segno due punti che consentono ai capitolini di allungare ancora sul +19: 53-34. L’1/2 ai liberi di Mollura e il primo canestro di Bonaccorso mandano in archivio il quarto sul 55-35 in favore della LUISS.

Cefalù non demorde e con Florio e S. Paparella si porta sul -14 (55-41), ma i padroni di casa non si lasciano intimorire e con Marcon ritornano sul +16 al 32°: 57-41. La formazione siciliana deve ancora fare i conti con una difesa arcigna, e con la tripla di Faragalli che vale il +19 (60-41), poi i canestri di Sodero riportano Cefalù sul -15 a metà frazione: 60-45. La LUISS non si disunisce, e prima trova il canestro da distanza ravvicinata con Scuderi, poi Marcon recupera palla e vola a schiacciare in contropiede subendo anche fallo e realizzando il libero a sua disposizione: 65-45 al 36°. Cefalù tenta di rimediare almeno per mantenere il vantaggio nello scontro diretto, ma Pozzetti con una tripla restituisce alla LUISS il +18 a 1’ dalla sirena finale: 68-50. Terrasi e E. Paparella provano a tenere vive le speranze siciliane ma Pozzetti chiude i conti sul 69-53.

Danila Di Biase

ASD LUISS