LUISS

LUISS Sport

Corso per Team Manager: il 2° modulo

ortega maggiOggi, all’interno del secondo modulo del 4° Corso per Team Manager, organizzato dall’ASD LUISS, sono stati presenti Luigi Maggi, Presidente della FederScacchi Lazio, Lexy Ortega, Grande Maestro cubano e ora Commissario Tecnico della Nazionale Femminile di Scacchi, e infine Claudio Briganti, Responsabile Scuola Calcio AS Roma Academy.

La lezione odierna è incominciata con l’intervento di Lexy Ortega che ha affrontato il tema della strategia e della tattica degli scacchi, trasferendo queste visioni dal mondo sportivo a quello aziendale:

Prima di implementare una strategia bisogna studiare tutte le situazioni possibili, ma mai bisogna andare avanti solo con l’istinto. Tante volte capita che la ricerca e lo studio effettuato prima di una partita, ti permetta di fatto di non giocare la partita, semplicemente perché tutto ciò che si verifica, era stato già analizzato e previsto anticipatamente. La stessa cosa succede esattamente nel mondo aziendale, in cui è necessario, se non fondamentale, prevenire alcuni problemi prima ancora che gli stessi si verificano. Quindi, solo attuando effettive misure di prevenzione, finalizzate ad eliminare i rischi o a ridurre la possibilità che si verifichino eventi dannosi  e pericolosi, le aziende potranno effettuare un miglioramento volto a ridurre continuamente e progressivamente il rischio residuo e a migliorare la gestione del lavoro.”

E’ stata poi la volta di Luigi Maggi il quale, affrontando la tematica della gestione del team nella società sportiva, ha cosi affermato: “ Un dirigente sportivo e, conseguentemente, anche un Team Manager, deve saper controllare e allo stesso tempo guidare un team di lavoro, definendo uno stile manageriale ben preciso, oltre che le competenze e le mansioni di ogni singolo componente del gruppo.
L’efficacia del team è quindi determinata da due elementi come la prestazione, che è l’accettabilità del risultato da parte del cliente interno o esterno che riceve i servizi del team, e dalla vitalità del team, cioè la soddisfazione del singolo membro e la costante voglia di offrire il suo contributo.
Questi punti sono fondamentali affinchè il lavoro del dirigente, e conseguentemente quello dell’azienda, sia effettivamente produttivo.”

Infine, la parola è stata data a Claudio Briganti, con il quale è stato stretto un rapporto di collaborazione che offre ai migliori 10 studenti del corso da Team Manager la possibilità di mettere in pratica all’interno del contesto della Scuola Calcio dell’AS Roma Academy gli insegnamenti appresi durante il corso.
“E’ il terzo anno che partecipo come relatore di questo corso e sono molto orgoglioso nel vedere sempre maggior partecipazione da parte di quelli che oggi sono semplici studenti, ma che un domani rappresenteranno la nostra classe dirigenziale.”

Briganti ha quindi analizzato le basi della sua carriera professionale e ha affrontato tutti i temi organizzativi che ruotano intorno al mondo dell’AS Roma Academy: “Il nostro sogno è crearsi in casa il proprio futuro campione e il proprio futuro dirigente, ma per realizzare ciò bisogna fare un passaggio intermedio e fare confluire i ragazzi dalla Scuola Calcio al Settore Giovanile e solo successivamente portarlo in Prima Squadra. L’innovazione di questo discorso sta nel fatto che i bambini crescono con una cultura societaria profonda, che è la stessa che applichiamo ai ragazzi più grandi e ai giocatori della Prima Squadra. Altrettanto importante è costruire un rapporto col territorio. E’ per questo che è stata creata una rete capillare di scuole calcio affiliate, con le quali abbiamo un rapporto diretto, e che ci permette di monitorare costantemente tutti i ragazzi che praticano calcio in queste realtà dilettantistiche.”

Be Sociable, Share!
Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.