Serie B: la LUISS lotta fino alla fine ma vince Bisceglie

  • 30/04/2017

squadraLIONS BASKET BISCEGLIE – BNL LUISS ROMA 80-70

Parziali: 21-22; 36-40; 54-53.

Lions Basket Bisceglie: Chiriatti 6, Antonelli 16, Potì 9, Bruno 7, Cena 21, Esposito, Di Emidio 8, Cucco 8, Comollo ne, Leggio 5. All: Sorgentone.

BNL LUISS Roma: Faragalli 3, Pozzetti 11, Miriello, Scuderi 10, Ramenghi 10, Marcon 10, Bonaccorso 8, De Dominicis 8, Beretta 10, Di Fonzo ne. All: Paccariè.

La BNL LUISS Roma culla per 37 minuti il sogno di espugnare per la prima volta in stagione il Pala Dolmen di Bisceglie, dove però al termine di una durissima lotta sono i Lions padroni di casa ad esultare, imponendosi con il risultato di 80-70 in occasione della prima gara dei quarti di finale playoff per la serie A2. La serie si sposterà ora a Roma, dove giovedì 4 maggio alle 21.00 la formazione luissina ospiterà al PalaLUISS i pugliesi in una gara da dentro o fuori.

Non è bastata l’ennesima prestazione corale ai ragazzi di Paccariè che hanno avuto in Pozzetti il miglior marcatore con 11 punti, seguito dai 10 messi a referto da Scuderi, Ramenghi, Marcon e Beretta. Si sono invece fermati a quota 8 sia De Dominicis che Bonaccorso.

CRONACA – Parte bene la LUISS che trova il canestro con i due lunghi Ramenghi e Beretta, intervallati dalla prima tripla del match di Cena: 4-3 dopo 2’ di gioco. Antonelli con 5 punti consecutivi permette a Bisceglie di doppiare gli universitari (8-4), vantaggio incrementato da Cena, ma Scuderi dalla lunga distanza permette alla LUISS di restare a stretto contatto con i padroni di casa: 10-7 al 4°. Dopo il 12-7 realizzato da Cena, Coach Paccariè decide di parlarci su per un minuto, la LUISS aumenta la sua intensità difensiva e riparte, con Pozzetti che trova la tripla del -2 e Marcon che in contropiede trova la parità a 3’ dalla fine del primo quarto: 12-12. Antonelli vola a schiacciare approfittando di un errore offensivo degli universitari, ma Bonaccorso con una tripla permette ai capitolini di trovare il primo vantaggio del match: 14-15 all’8°. Antonelli (9 punti in 8 minuti per lui, nda) realizza ancora, sul ribaltamento di fronte però Pozzetti sigla un’altra tripla per il 18-16 in favore della LUISS  a 70’’ dalla prima sirena. Di Emidio e ancora Antonelli permettono ai Lions di rimettere il naso avanti, ma Ramenghi risponde subito presente con un fade-away: 19-20. Due liberi di Di Emidio e un altro pregevole canestro di Ramenghi sulla sirena chiudono il quarto sul 22-21 in favore della LUISS.

I Lions iniziano benissimo il secondo parziale, con il solito Antonelli e con Leggio che confezionano il 26-22, ma ci pensano Bonaccorso e Capitan Faragalli, quest’ultimo con una tripla, a riportare la LUISS avanti al 12°: 26-27. Dopo qualche azione confusa, è Cucco a sbloccare il risultato con una tripla che vale il nuovo sorpasso Bisceglie (29-27), ma Beretta trova la schiacciata del nuovo pareggio: 29-29 al 14°. Si segna con il contagocce, lo fanno De Dominicis per la LUISS e Chiriatti per Bisceglie (31-31 al 16°), poi sono Marcon con un sottomano e Scuderi dalla lunetta a mettere a segno il 34-31 in favore dei capitolini al 17°. Bruno non trova opposizione e realizza un facile terzo tempo, sul ribaltamento di fronte Pozzetti realizza la sua terza tripla personale, poi Di Emidio mette a segno il 35-37, ma la LUISS è precisa al tiro dai 6.75 questa volta con Scuderi: 35-40 al 19°. Di Emidio fa 1/2 dalla lunetta e si va al riposo sul 40-36 in favore della squadra di Paccariè.

Al rientro dagli spogliatoi la LUISS parte bene con Ramenghi che realizza un altro canestro dalla media distanza che vale il massimo vantaggio (36-42), ma dall’altro lato del campo Antonelli realizza dal pitturato e subisce anche fallo, andando quindi in lunetta a realizzare il -3 per i suoi: 39-42 al 21°. Marcon mette a segno la prima tripla personale (39-45), la LUISS difende nel miglior modo possibile non permettendo a Bisceglie di creare azioni offensive pericolose, ed è quindi Pozzetti a realizzare il canestro che vale il +8 al 23°: 39-47. Di Emidio e Potì permettono ai padroni di casa di dimezzare lo svantaggio al 24° (43-47), con il Pala Dolmen che si infiamma e la formazione universitaria che commette qualche errore di troppo in fase di impostazione. Potì realizza un’altra azione da tre punti (fallo e canestro) per i Lions che quindi a metà frazione riaprono completamente il match: 46-47. Dopo qualche minuto di digiuno ci pensa Beretta a cronometro fermo a riportare la LUISS a referto (46-49), e al lungo biancoblu risponde Potì che tiene i suoi ad una lunghezza di distanza dagli ospiti: 48-49 a tre giri di lancette dalla conclusione del quarto. Scuderi fa 1/2 ai liberi, Beretta cattura rimbalzo e Bonaccorso in contropiede realizza la tripla del +5 a 2’ dalla fine: 48-53. Chiriatti e Cena tengono Bisceglie ad un possesso di distanza dalla LUISS (51-53), ed è infine Cucco con la tripla sulla sirena a riportare avanti i padroni di casa: 54-53 il punteggio su cui si chiude il quarto.

Ramenghi realizza subito un altro canestro sfruttando il piede perno (55-56), ma sul ribaltamento di fronte Chiriatti realizza un’altra azione da tre punti che vale il nuovo sorpasso dei padroni di casa: 57-55 al 31°. La LUISS non riesce a trovare la via del canestro, anche grazie ad una difesa asfissiante dei padroni di casa, e Cena con due liberi confeziona il +4 al 32°: 59-55. De Dominicis con 4 punti consecutivi sblocca gli universitari e ristabilisce la parità al 33°: 59-59. Bruno realizza una funambolica tripla (62-59), i luissini perdono palla dall’altro lato del campo, ma Bisceglie non ne approfitta con Leggio che commette infrazione di passi regalando il possesso ai capitolini che trovano il -1 grazie a Beretta: 62-61. Lo stesso Leggio e ancora Beretta si rispondono colpo su colpo (64-63), poi De Dominicis è lesto a trovare il canestro del vantaggio LUISS al 36°: 64-65. Cena con 5 punti consecutivi ribalta la situazione consentendo a Bisceglie di allungare sul +4 quando mancano 180’’ alla fine del match: 69-65 e timeout richiesto da Paccariè. Bruno realizza il +6 (71-65), ma la LUISS è dura a morire e con Marcon trova l’ennesima tripla della gara che tiene accese le speranze degli universitari: 71-68. Cena è però implacabile e realizza di nuovo 5 punti consecutivi che permettono a Bisceglie di allungare sul +8 quando mancano 90’’ al termine dell’incontro: 76-68. La LUISS ci prova fino alla fine, ma i Lions amministrano senza problemi il vantaggio accumulato e si impongono con il risultato di 80-70.

Danila Di Biase

ASD LUISS Roma