Basket Serie B, scontro fra prime della classe

  • 09/11/2017

Coach Paccariè presenta la partita di Salerno in quello che è il big match dell’ottava giornata di serie B.
È sicuramente una posizione nuova e stimolante per la LUISS la testa della classifica.  Gli avversari sono pronti a dare il massimo contro di te – inizia coach Paccariè – e noi dobbiamo farci trovare pronti, alzare l’asticella e avere una mentalità da primi in classifica. Giocare contro squadre quotate dà stimoli maggiori – prosegue Paccariè – quindi tutti stanno giocando con noi con una carica maggiore. E lo stesso vale per i miei ragazzi che contro Cassino e Barcellona hanno giocato con grande intensità invece contro Stella Azzurra e Isernia abbiamo avuto dei passaggi a vuoto che potevano costarci la partita“.

Per diventare una squadra di alta classifica – continua Paccariè – abbiamo bisogno di continuità di gioco, di cattiveria e dobbiamo essere più maturi nei momenti di vantaggio. Vorrei che la mia squadra avesse quella che io da tempo chiamo ‘sindrome lituana’ cioè la capacità di voler continuare a giocare e segnare anche se sei avanti di 20. I giocatori lituani hanno questa mentalità pazzesca che anche a 1 minuto dal termine con il punteggio non in discussione, vogliono continuare a difendere e a segnare. Per me Barcellona, Palestrina e Salerno sono le prime tre squadre del campionato, un gradino sotto Cassino finché non recupera Bagnoli. La partita di domenica è sicuramente una sfida difficile per noi perché Salerno è una squadra tosta, organizzata e strutturata fisicamente, ma ce l’andremo a giocare a viso aperto e senza paura. Certo ad Isernia, in alcuni momenti, abbiamo giocato male e con poca lucidità, ma c’è anche una nuova LUISS quella prima in classifica, che gioca di squadra, corre e difende bene nei momenti chiave“.