Giorgio Avola, la settimana perfetta all’insegna del 3!

  • 22/01/2018

La scuola pitagorica considerava il tre un numero perfetto; questa settimana abbiamo avuto modo di dimostrare anche noi il teorema, grazie ad una fantastica tripletta di Giorgio Avola, partito da un 30 in matematica, per proseguire con un terzo posto alla Coppa del mondo di Fioretto maschile, finendo con un argento nella gara a squadre che ha concluso la tappa del circuito che si è tenuto a Parigi dal 19 al 21 gennaio 2018.

Il nostro Giorgio, che torna protagonista dopo il bronzo europeo di Tbilisi,  ha realizzato un torneo brillante fin dai primi assalti, in cui ha superato il lituano Vitalijs Kuceba per 15-10, il cipriota Alex Tofalides per 15-8 e il francese Jeremy Cadot per 15-10. La vera impresa è arrivata ai quarti dove è riuscito a sconfiggere nettamente il numero uno del ranking mondiale, il russo Timur Safin, con il punteggio di 15-9.

Avola rappresenta alla perfezione l’idea dello studente atleta, riuscendo a conciliare l’attività agonistica con lo studio, la vita da studente con quella da atleta, in un delicato gioco d’incastri che solo con grande passione e determinazione si può realizzare. Quella passione che lui vive ogni giorno, tra allenamenti e tutor, semplicemente un passo alla volta, perché, citando l’aforisma che lo stesso Giorgio ama raccontare , “La struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo, ma lui non lo sa e vola lo stesso”!

E Giorgio Avola… vola davvero in alto!