Filippo Tortu, tra fatica e sogni!

  • 02/02/2018

Diceva Mennea ” La fatica non è mai sprecata, soffri ma sogni”. E di fatica ne sa qualcosa Filippo Tortu, soprattutto in quest’ultimo periodo. Le gesta atletiche del nostro studente atleta sono note: Pippo ha scelto Berlino per l’unica gara della stagione indoor, vincendo la batteria dei 60 metri in 6”62 (record personale e seconda prestazione italiana under 23 di sempre) davanti al grande Kim Collins, secondo in 6”66 a 41 anni, al tedesco Julian Reus (6”69) e all’altro azzurro Michael Tumi (6”72). Tortu, campione europeo under 20 e vice campione mondiale under 20 dei 100 metri, si è classificato successivamente secondo nella finale, migliorando il suo record sui 60 metri.

Ma in questi giorni un altro debutto, ugualmente importante,  ha visto il nostro campione distinguersi al suo meglio:  Super Pippo, come viene affettuosamente chiamato dai tifosi,  ha sostenuto e superato con merito il suo primo esame universitario, in Economia Aziendale! Comincia dunque nel migliore dei modi il percorso accademico di Filippo, che ci ha dimostrato, fin dal principio, di riuscire, con sacrificio, umiltà e grande forza d’animo, ad arrivare dritto alla meta, perché, citando nuovamente Mennea, “Lo sport insegna che per la vittoria non basta il talento, ci vuole il lavoro e il sacrificio quotidiano. Nello sport come nella vita!”

Grande Pippo, continua così!

#LUISSmorethanfamily