Mattia Caldara: ti aspettiamo per un altro esordio!

  • 12/06/2018

Giugno 2018. Russia.

Questi indizi, letti di primo impatto, potrebbero portare un po’ di malinconia nella mente di ogni italiano ripensando alla mancata qualificazione mondiale in Russia, ma gli stessi letti con riferimento a Mattia Caldara potrebbero cambiare la percezione precedente.

Proprio così, perché il mese di Giugno e l’anno 2018, precisamente il 1 Giugno 2018, significano orgogliosamente per la LUISS e per Mattia Caldara l’esordio nella Nazionale maggiore avvenuto nel corso della partita amichevole di Nizza contro la Francia.

Un esordio che con la solita umiltà Mattia ha affermato di non aspettarsi ma che per i valori morali e tecnici dimostrati era dietro la porta. O forse, nel suo caso è più giusto dire “davanti la porta”, proprio nella zona da lui presidiata e che il più delle volte è risultata invalicabile per via dei suoi interventi in anticipo o in perfetto stile che gli sono valsi anche il passaggio in un club di prestigio come la Juventus.

Forse, come anticipato, gli animi controversi e amareggiati rispetto agli impegni mancati di Giugno 2018 li abbiamo un po’ smussati. Resta il capitolo Russia, ma anche in questo caso il nostro Mattia, da buon difensore, ci suggerisce con il suo esempio di lettore affiatato di Dostoevskij, un lancio lungo da prendere, stoppare e fare nostro per essere concentrati e allargare gli orizzonti aldilà dei 90 minuti di gioco.

Perché la cultura viene prima di tutto. È per questo che, caro Mattia, da settembre ti aspettiamo a braccia aperte per un nuovo grande esordio!