Basket Serie B, Paccariè e la nuova Luiss: “Tanti giovani ma l’identità non cambia”

  • 22/10/2019

La stagione di Basket Serie B si è aperta con 3 vittorie casalinghe e 2 sconfitte esterne. Dopo 5 giornate, è possibile fare un primo punto della situazione. Ci pensa Andrea Paccariè, coach di una Luiss profondamente rinnovata ma in linea col passato. 

“Abbiamo cambiato ben sei giocatori e sono contento perché abbiamo inserito molti giovani. L’identità della squadra, però, rimane la stessa”, esordisce Paccariè. L’allenatore individua poi uno snodo cruciale in prospettiva futura: “L’obiettivo è dare un’impronta precisa e avere continuità nelle prossime stagioni”.

Sul campionato in corso continua così: “Il nostro girone è molto livellato, con Salerno favorita. Credo, però, che possiamo giocarcela con tutti. A una condizione: essere la squadra del terzo quarto contro Sant’Antimo e non quella dell’ultimo periodo a Formia”.

Bisogna, quindi, evitare cali di tensione: “Questa squadra nelle ultime due partite ha avuto dei passaggi a vuoto terrificanti. Una questione di atteggiamento su cui dobbiamo lavorare in campo e nello spogliatoio. È un problema di maturità, non fisico, e spesso l’abbiamo avuto anche nelle passate stagioni”.

Il coach, però, è come sempre pronto ad affrontare la sfida. Anche perché in panchina con lui c’è una figura di assoluta affidabilità: “In questo campionato sono contento di avere ancora al mio fianco – e da settembre ufficialmente come mio vice – Riccardo Esposito. La sua esperienza da giocatore e la sua determinazione fuori dal campo fanno molto comodo a questa squadra giovane”.

Non rimane che fare il tifo per i ragazzi e per il coach. Prossimo match domenica 27 alle 18:00 ad Avellino contro la Scandone: forza ragazzi!