Etica e Sport

L’Associazione Sportiva Luiss si impegna nel patrocinare il progetto MECS, che promuove i valori fondamentali dello sport: la lealtà, l’equità, l’amicizia, la tolleranza e il rispetto di compagni, regole ed avversari. Lo sport ha per l’Associazione Sportiva Luiss e MECS un valore educativo, formativo e sociale di grande importanza, che va preservato e sviluppato.

A87Q0719

Il Progetto

Con il progetto “I Semi dell’Etica”, l’ ACSI (Associazione di Sport Cultura e Tempo Libero), con la preziosa collaborazione del MECS, Movimento per l‟Etica, la Cultura e lo Sport, e la Lega Pro (Lega Italiana Calcio Professionistico), si rivolge alla scuola Secondaria di Secondo grado (classi I e II anno) per la realizzazione di un percorso di formazione e riflessione veicolato dallo sport, sui principi etici che regolano la quotidianità dei nostri ragazzi, i comportamenti e i loro processi decisionali.

Tutti gli Istituti Scolastici coinvolti nell’ iniziativa sono adottati dalle Società calcistiche di Lega Pro presenti nelle rispettive città di appartenenza, ed accompagnati nello svolgimento di un percorso etico da compiere con la realizzazione di attività didattiche e sportive.

Dopo una prima fase interna all’ Istituto, il progetto prevede la selezione di 4 scuole, tra tutte le partecipanti, che potranno accedere all’ ultima fase dell “Eticampionato 2019/2020“, le cui finali si terranno a maggio 2020 a Roma, nella splendida cornice del CPO “Giulio Onesti”.

A87Q0247

Svolgimento

Prima Fase (INDOOR)

(1) Svolgimento dell’Ethic Quiz

Con l’ “Ethic – quiz“, i soggetti promotori e organizzatori si propongono di sollecitare i ragazzi a prendere coscienza dei comportamenti etici e virtuosi da dover tenere nello sport e nella vita, e delle corrette scelte ambientali necessarie a salvaguardare il nostro ecosistema.

Per lo svolgimento ed i criteri di calcolo del punteggio dell’ “Ethic – quiz” è possibile consultare l’apposito regolamento presente sulla pagina ufficiale del progetto. Il quiz-test verrà quindi sottoposto alle classi del I e II anno, in occasione di una “Giornata Etica” scelta autonomamente da ciascun Istituto scolastico partecipante, al fine di valutare il grado di preparazione degli studenti coinvolti.

(2) “Foto Etica” e “Momento con la squadra”

Come seconda attività nel corso della fase indoor, le Società calcistiche di Lega Pro parteciperanno, con un proprio membro o delegazione, ad un incontro con gli studenti dell‟ Istituto prescelto, durante il quale sarà offerta una testimonianza sulla fondamentale importanza di valori quali etica, fair play, legalità e solidarietà nel calcio e nello sport.

Nel corso della giornata, ciascun Istituto dovrà inoltre realizzare una “Foto Etica“: lo scatto dovrà raffigurare gli studenti in una originale posa di gruppo. L’ istantanea dovrà essere accompagnata da un claim sul tema dell’ etica nello sport e pubblicata sulla pagina Facebook ufficiale del progetto: “I Semi dell’Etica”.

Questa seconda prova sarà valutata dallo staff del MECS e contribuirà ad assegnare a ciascun Istituto dei punti suppletivi che, sommati ai risultati dell‟ “Ethic – quiz”, andranno così a costituire un risultato finale da inserire nella classifica generale.

I primi 4 Istituti classificati al termine dalla fase indoor accederanno alla Seconda Fase del progetto (fase outdoor), che si terrà a Roma a maggio 2020.

(3) “Etica e Sport a Scuola, per una Società Sostenibile” (attività facoltativa)

Come terza ed ultima attività, nel corso della fase indoor, in questa V Edizione de “I Semi dell’ Etica” ci sarà una assoluta novità, in accoglimento dell’ invito ricevuto dalle istituzioni a promuovere all’ interno delle scuole iniziative tese a realizzare “esperienze culturali ed etiche di cambiamento” verso un modello di sviluppo sostenibile.

Ciascuna classe partecipante al progetto (I e II anno) dovrà ideare e realizzare in PDF (max 4 pagine) un’ iniziativa finalizzata alla promozione dell’ etica a scuola attraverso lo sport, per la diffusione di quei valori fondamentali in campo e nella vita quali lealtà, equità, amicizia, tolleranza e rispetto di compagni, regole ed avversari.

Il tema del progetto sarà il seguente: “Etica & Sport a scuola, per una Società sostenibile”. Una volta terminato il proprio elaborato, ciascuna classe partecipante dovrà trasmetterlo al proprio docente referente per i “Semi dell‟ Etica”, il quale sarà chiamato a scegliere quale tra tutti i progetti dovrà essere inviato allo Staff MECS per rappresentare il proprio Istituto.

Questa attività, sebbene facoltativa, qualora completata permetterà a ciascun Istituto di ottenere un considerevole bonus di punteggio in classifica al termine della Prima Fase indoor de “I Semi dell’Etica”.

Si ricorda che solo i primi 4 Istituti al termine delle attività indoor potranno accedere alla fase finale del progetto Inoltre, come ulteriore incentivo, il progetto più interessante ed originale sarà selezionato dallo Staff MECS per una futura realizzazione assieme all’ Istituto proponente.

* Il termine improrogabile per il completamento delle attività previste nella Prima Fase (indoor) de “I Semi dell’ Etica‟ è fissato per il 13 marzo 2020.

Seconda Fase (OUTDOOR)

Torneo di Calcio a 5 a Roma: Eticampionato 2019/2020 (maggio 2020)

Le 4 scuole che accederanno alla Fase Finale dovranno essere rappresentate da una delegazione di 10 membri, così composta:

  • 2 accompagnatori, di cui almeno uno sia un docentedi riferimento per la scuola;
  • 8 giocatori (6 ragazzi e 2 ragazze), i quali avranno l’ onore di rappresentare la propria scuola, andandocosìa formare la “Nazionale” del proprio Istituto.

Alle delegazioni delle scuole presenti a Roma per la Fase Finale sarà assicurato un bonus comprensivo delle spese di viaggio, più vitto e alloggio presso le strutture convenzionate al progetto. Infine, il torneo che si svolgerà a Roma sarà strutturato in semifinali e finale. In questo modo si decreterà la squadra vincitrice dell’ “Eticampionato 2019/2020”.

Accanto alla parte sportiva, in occasione dello svolgimento delle fasi finali presso il CPO“Giulio Onesti”, sarà prevista anche una parte di attività seminariale, con una lezione sul tema dei valori etici e lo svolgimento di un “quiz test etico” a punteggio.

Gli Istituti che risulteranno vincitori, da una parte del Torneo di Calcio a 5 e, dall’altra, del “quiz test etico”, riceveranno in premio un buono di Euro 300,00 per l’acquisto di materiale sportivo e didattico.

A87Q0830

Comunicazione

La V Edizione de “I Semi dell’ Etica” potrà contare su due canali di comunicazione attivi e dinamici:

  • il sito web ufficiale del progetto, nel quale poter trovare, all’interno delle sezioni dedicate, foto, risultati, eventi ed attività del progetto “I Semi dell’Etica”, nonché la piattaforma contenente l’ “Ethic – quiz”;
  • la pagina Facebook ufficiale de “I Semi dell’Etica”, sulla quale sarà effettuata costante attività di promozione e di aggiornamento circa gli sviluppi del progetto. Sulla stessa, inoltre, ci sarà la pubblicazione delle foto etiche dei partecipanti e l’attivazione di post di discussione e confronto.

Conclusioni

In questo periodo di forti cambiamenti socio-culturali, il nostro Paese vuole ripartire dall’ essenza del valore dell’ etica, intesa come principio morale per una crescita sociale. I cardini etici su cui poggia lo sport sono la lealtà, l’ equità, l’ amicizia, la tolleranza, il rispetto dei compagni, delle regole e degli avversari.

L’ educazione, attraverso le attività sportive, ha quindi un valore di grande importanza, che va preservata e sviluppata.

Lo sport si inserisce all’interno di questo discorso poiché negli ultimi anni, a seguito di profonde trasformazioni, da semplice fenomeno di aggregazione sociale è diventato un fulcro della vita quotidiana, cambiando il suo ruolo nella società contemporanea.

In questo scenario la realizzazione di progetti educativi, che fanno della cultura il vero “cavallo” vincente, devono tracciare una linea da seguire, un percorso etico che riesca a spostare l‟asse della formazione dalla quantità alla qualità.

Pertanto il progetto “I Semi dell’Etica”, grazie all’impegno profuso dagli enti promotori e organizzatori e dai partner coinvolti, vuole riconoscere lo sport, non come mero spettacolo, ma come strumento di educazione e come occasione di crescita autentica e completa affinché diventi una palestra, oltre che di talento atletico, anche di valori e di esercizio di virtù.

 

mecs