Rugby, il Team AVIO – AS Luiss riparte in vista del campionato di Serie C2

  • 12/10/2020

Finalmente l’attesa è finita. Gli atleti del Team Rugby, guidati da Coach Granatelli e dai Team Manager Vincenzo Napoli, Francesco Damone e Ruggero Graziani, hanno iniziato gli allenamenti per partecipare al Campionato Federale di Serie C2, che partirà a fine novembre.

Il campo di allenamento sarà il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti, luogo storico per il rugby capitolino. Durante questa stagione, l’AS Luiss svolgerà nel CPO due allenamenti settimanali e le gare di campionato la domenica alle 12:00.

Il messaggio di Stefano Bottaro, HR Director AVIO

EB61B507-BB02-4B35-9957-8C2A9814758F_1_201_a

Il primo messaggio in vista del nuovo inizio arriva da Stefano Bottaro, Direttore delle Risorse Umane AVIO, Official Partner AS Luiss e Main Sponsor della squadra: “Auguro ai ragazzi di partecipare al campionato in un’ottica di crescita, per questa nuova sfida che li attende. Nel tempo, l’idea è quella di migliorare i risultati ed essere promossi in C1“.

Bottaro ha poi continuato così: “Coach Granatelli ha un background di grande spessore. Non gli manca la voglia di far crescere i ragazzi. Il rammarico è non poter andare a vedere le partite per sostenere la squadra, ma speriamo che le cose cambino in positivo a breve. Per quanto riguarda la partnership tra AVIO e AS Luiss, il nostro obiettivo è duplice: da una parte far crescere la sezione Rugby il più possibile, creando anche dei momenti di condivisione e di Team Building Aziendale, dall’altra – essendo quotati in borsa – far conoscere il brand per crescere sul mercato, spingendo le persone ad avvicinarsi all’azienda”.

Il Coach Granatelli suona, invece, così la carica: “Riprendere l’attività in un campo prestigioso ci motiva fortemente. Questa stagione sarà importantissima, perché per la prima volta dopo tanti anni la squadra sarà formata esclusivamente da studenti-atleti Luiss. Un traguardo ambizioso, visto che il rugby richiede una rosa di almeno 30-35 giocatori. Nel nostro sport ci vogliono determinazione, resilienza e gioco di squadra. Valori che, oltre a essere fondamentali in campo, lo sono in ambito lavorativo e che, uniti alla giusta competenza, possono far la differenza anche in un futuro manageriale”.

Al mister e ai nostri ragazzi va un grande in bocca al lupo!